Ad Olbia è passato il Mantello di San Francesco d’Assisi

San Francesco FrateLupoMostra2013
Per tre giorni la città di Olbia ha ospitato Il Sacro Mantello del Saio di San Francesco.

La preziosa reliquia appartenuta al Santo di Assisi e conservata nel convento cappuccino di Boissonnade a Parigi, è arrivata da Sassari nella Chiesa Parrocchiale di Sant'Ignazio da Laconi ad Olbia intorno alle 20.30 di mercoledì 6 settembre.

Nell'attesa dell'arrivo nella chiesa gremita si è tenuta la catechesi del Vicario Provinciale dei Cappuccini padre Vincenzo Pisanu che ha illustrato la travagliata vicenda del Mantello,  che San Francesco, da novello Elia, diede in dono a Sant'Elisabetta di Ungheria, dietro richiesta del cardinale Ugolino, che diventerà Papa Gregorio IX. Sarà Gregorio IX a proclamare Santa la principessa ungherese a soli quattro anni dalla morte avvenuta nel 1231, cinque anni dopo quella di San Francesco d'Assisi.

Il Mantello passerà poi alla casa reale di Francia e superata la rivoluzione del 1789 sarà affidato, nella seconda metà dell'800, ai frati minori Cappuccini e da allora è custodito a Boissonnade.

Molto intenso il programma di attività spirituali promosso dalla parrocchia che ha preso il via con la processione aux flambeaux con il reliquiario contenente il prezioso manufatto e una partecipazione imponente da parte dei fedeli.

Oltre alle preghiere e ai canti ci sono state delle soste punteggiate da testimonianze di conversione che hanno reso tangibile il significato vocazionale del "tour del Mantello di San Francesco".

L'ostensione del giovedì ha visto grande afflusso partecipazione degli olbiesi, culminata con la recita del rosario francescano e la solennità della Santa Messa celebrata dal parroco Padre Alberto Costa con la chiesa talmente piena da non contenere i fedeli, sistemati poi all'esterno, e animata dal gruppo francescano parrocchiale che ha disposto anche la veglia di preghiera successiva alla celebrazione eucaristica.

L'indomani, il reliquiario è stato posto sull'altare ed esposto alla venerazione fino alle tre del pomeriggio quando nella chiesa gremita di fedeli si è recitata la coroncina alla Divina Misericordia e con la benedizione impartita da Padre Carlo Frau il Mantello ha proseguito il suo tour alla volta del convento cappuccino di Mores.

Ad Olbia è rimasto invece il senso di appartenere ad una grande famiglia nello Spirito, che è il miracolo che Francesco continua a compiere.

*****

G. P.




received_1935633983426686 received_1935634026760015