BETLEMME E LE VIE DEVOZIONALI RISPETTOSE DELLE SCRITTURE (PRIMA PARTE)

2bet.e dintorni

(Prima Parte)
BETLEMME E LE VIE DEVOZIONALI RISPETTOSE DELLE SCRITTURE – TRADIZIONE DEVOZIONALE VUOL DIRE LETTERATURA BIBLICA, GEOGRAFIA E STORIA SUL TERRENO:

Betlemme è una piccola cittadina della Palestina, a circa 770 metri di altezza sopra il livello del Mediterraneo. Il suo nome in ebraico, significa “città del pane”.

Il profeta Michea aveva annunciato che in questa città della tribù di Giuda sarebbe nato il Salvatore del mondo (5, 2 segg.). E Isaia aveva profetato: «Dal tronco di Isai, cioè dalla famiglia di Davide, un giorno spunterà un germoglio e dalla sua radice fiorirà un virgulto, ed in quel giorno la radice di Isai sarà qual vessillo ai popoli» (Isaia 11, 1-10).

All’epoca della nascita di Gesù, in Palestina, soggetta a Roma, regnava Erode, ma con un’autorità limitata. Vero sovrano era l’Imperatore Ottaviano Augusto, all’apice della sua potenza e del suo prestigio. Quando Augusto stabilì un censimento per l’Impero, San Luca attesta che «tutti andavano a farsi registrare, ciascuno nella propria città» (Lc 2,3) e siccome Giuseppe era «della casa e della famiglia di Davide, ascese nella Giudea alla città di Davide, che si chiama Betlemme» (Lc 2, 4).

 

 

1bet.dintorni

2bet.e dintorni

3 bet e dintorni