Arriva la croce della GMG: verso Cracovia 2016

croceGMG

Il 30 Agosto 2015 alle 22.30, la grande croce di legno, emblema delle Giornate Mondiali della Gioventù sarà accolta e portata in spalla dai suoi giovani ospiti Olbiesi che pregheranno ai piedi della Croce.

30 anni fa Giovanni Paolo II, consegnò ai giovani la Croce dell’Anno Santo della Redenzione, questo il messaggio: «Carissimi giovani, al termine dell’Anno Santo, affido a voi il segno stesso di quest’anno giubilare: la croce di Cristo. Portatela nel mondo come segno dell’amore del Signore Gesù per l’umanità e annunciate a tutti che solo in Cristo, morto e risorto, c’è salvezza e redenzione».

Olbia con tutti i suoi giovani si incammina verso Cracovia,

Programma:

29 nuoro ortobene h17, 30 golfo aranci partenza h21.30 arrvio oblia parr. sant’ignazio. preghiera madonna di loreto, fiaccolata

31. h19 messa col vescovo

Durante uno dei passaggi della croce, nel carcere di Frosinone, Don Bartolo Calderone, Missionario del Preziosissimo Sangue, ha accompagnato gli ospiti durante la riflessione, proponendo loro alcuni brani del Vangelo:

La Croce è il segno della misericordia di Dio, il segno di una misericordia che non conosce confini, che scende sin nelle profondità del male per recuperarlo al bene. Nella nostra vita, nella nostra storia, noi pensiamo che la vittoria sia dei crocifissori; invece sono i crocifissi quelli che vincono il mondo. E lo vincono quando entrano, insieme con Gesù, nel percorso della loro Via Crucis. Quando ci abbandoniamo anche noi, con la nostra personale croce alla Croce di Cristo, è Lui che la porta, è Lui che la redime, è Lui che ci salva”.

 

Lascia una risposta